Il Movimento

Il primo movimento cittadino che rappresenta l’intera isola

Invertiamo il nostro destino

Vogliamo vedere la fine dei nostri politici, o la fine della nostra isola?

Il declino della nostra isola e ormai evidente a tutti i cittadini.
La gestione affidata a sei comuni, porterà l’isola ad un precipizio inarrestabile, solo un radicale cambiamento e la modifica della gestione sul territorio, può scongiurare la fine di un’economia al collasso e il rilancio per lavoratori, imprese e il commercio.
Oggi siamo arrivati ad un bivio decisionale, precipitare o risalire per un futuro migliore.
NON POSSIAMO PERDERE ALTRO TEMPO!

Sono orgoglioso di potervi presentare oggi, il primo movimento cittadino che rappresenta l’intera isola:
il Vostro Movimento “Dai una svolta alla nostra Isola” chiamato Libertà e Democrazia per Ischia.

Una sola voce per un’isola unita. Un cambiamento mentale di strategia epocale. Insieme per un futuro migliore!

Da troppo tempo eravamo indifferenti, distratti, paurosi e sotto ricatto del potere. Oggi alziamo la voce per poter proteggere il nostro territorio, conservarlo, e puntare ad un turismo di qualità.
Il confronto pubblico che mi è stato negato da parte dei sei sindaci nel mese scorso, conferma una sconfitta delle amministrazioni, antidemocratici e tracotanti.
Basta subire, da oggi si cambia: i comuni, le istituzioni e i cittadini devono agire rispettando un impegno verso il territorio e verso i figli che ci sostituiranno. Solo così potremo raggiungere il nostro obiettivo principale: puntare nuovamente verso un turismo di qualità.
Il lavoro ci deve rendere liberi e non schiavi. Noi vogliamo e pretendiamo la fine del lavoro nero, la precarietà e il lavoro sottopagato. Diritti e doveri per tutti: il principio di uno stato civile.
Inizia la nostra battaglia contro l’oppressione nel sistema lavoro, per garantire a tutti, diritti e libertà.
Da oggi si inizia a vincere, si mette da parte la paura. Siamo pronti a denunciare chi sfrutta i lavoratori.
Basta ai soprusi dei politici locali. Questo è il giorno del tramonto delle minacce, dei ricatti, usati per intimidire i cittadini.
Noi chiediamo l’inserimento in ogni comune di un cittadino, come prevede la costituzione, per il controllo economico della gestione del nostro denaro. Basta a bandi e concorsi mascherati. Da oggi tutto diviene trasparente.
Iniziamo a costruire il nostro futuro insieme, diventiamo protagonisti del nostro destino.
Il nostro territorio è ricco di risorse. Sfruttiamole per rendere la nostra isola autonoma e indipendente. Per troppo tempo siamo stati sudditi della terra ferma. Questo tempo è finito. Ora si cambia!

INVERTIAMO IL NOSTRO DESTINO!
Noi ci batteremo garantendo soluzioni concrete.
Il declino della nostra isola è ormai evidente a tutti cittadini, solo un radicale cambiamento della gestione sul territorio, può scongiurare la morte di un’economia già al collasso: noi ci impegneremo per il rilancio del mondo del lavoro, delle imprese e del commercio.
Non possiamo perdere altro tempo. Un turismo di qualità non può esserci senza la produttività delle attività commerciali.
Oggi la realtà del nostro territorio si presenta fortemente in difficoltà: Il turismo è in crisi.
Non ci sono più opportunità di lavoro soddisfacenti per poter vivere in modo dignitoso.
Gli stessi alberghi fanno fatica a pagare tasse e stipendi.
Stiamo collassando. Bisogna cambiare, altrimenti non ci sarà futuro per i nostri giovani.
La politica sana può creare la ripresa della nostra isola. La corruzione arricchisce solo i nostri amministratori.

ALCUNI DEI NOSTRI OBBIETTIVI:

Migliorare la vivibilità, accoglienza e ospitalità.

Sfruttare il 100% del territorio e le sue risorse.

Strategie di marketing e pianificazione di eventi e manifestazioni.

Sanità di eccellenza.

Risolvere il problema dei disabili e del centro salute mentale.

Rendere il paese libero dagli animali randagi.

Destagionalizzazione turistica, con incentivi fiscali.

Riqualificazione delle pinete con percorso per il jogging, parchi gioco per bambini, bar e ristoro.

Percorsi ciclistiche sull’intero territorio isolano.

Puntare allo sviluppo delle risorse del sottosuolo, sfruttando le acque calde per una energia alternativa e pulita.

Rinunciare alla fornitura di energia elettrica dalla terra ferma.

Sfruttamento delle acque potabili isolane per poter rinunciare alla fornitura idrica dalla terra ferma.

Nuova gestione della raccolta dei rifiuti urbani, con la realizzazione di impianti di riciclaggio per ogni tipologia di rifiuto, compreso i rifiuti organici.

ORGANI DEL MOVIMENTO

Aldo Presutti

Aldo Presutti

Il Presidente
Michele Del Deo

Michele Del Deo

Il Tesoriere
Paolo Casale

Paolo Casale

Il Garante
0
Programma
0
Progetti
0
Iscritti
0
Obbiettivi

testimonials

Il turismo sta fallendo ad Ischia.
Non ci sono più opportunità di lavoro, solo lavoro precario e sfruttamento. Tre massimo cinque mesi di lavoro mal pagati.
Il commercio è in grave difficoltà e gli stessi alberghi non riescono più a pagare tasse e stipendi.
STIAMO COLLASSANDO… o si cambia, altrimenti per i giovani in particolare non c’è più speranza.

Aldo Presutti

Ischia

Con il nostro movimento, Dai una svolta alla nostra Isola, cambierà tutto.
Una politica sana e non corrotta.

Aldo Presutti

Ischia
Aldo Presutti

Condivido in pieno la battaglia di Francesco Pezzullo e Marco Laraspata.
Il commercio dev’essere salvato affinchè si possa attirare un turismo di qualità!
L’amministrazione Del Deo dimostra ogni giorno, che nel loro interesse c’è solo il clientismo per fare campagna elettorale.

Aldo Presutti

Ischia